Cambiamenti climatici: Sant’Egidio, a Milano un incontro dei giovani per discutere di ambiente, pianeta e ingiustizie

“Vogliamo opporci alla cultura dello scarto”. È l’impegno dei Giovani per la Pace, il movimento internazionale legato alla Comunità di Sant’Egidio, che hanno deciso di organizzare un incontro per i giovani di Milano per parlare di ambiente, pianeta e ingiustizie. L’appuntamento è per domenica 5 maggio alle 17 in via Olivetani. “Come Greta, che da sola è riuscita a far sentire la sua voce – dicono Pietro e Anita, due ragazzi delle scuole superiori che introdurranno l’incontro – anche noi vogliamo far sentire la nostra. Insieme ad altri ragazzi della nostra età portiamo avanti la battaglia di cambiare il mondo impegnandoci attivamente in prima persona. Vogliamo liberare il mondo da ciò che ferisce la vita delle persone e del pianeta. Vogliamo un mondo più pulito e anche più giusto e più umano senza divisioni fra i popoli, tra ricchi e poveri, tra giovani e anziani”. L’incontro si svolgerà nella sede della Scuola di Lingua e Cultura Italiana della Comunità di Sant’Egidio, frequentata da centinaia di adulti stranieri, profughi e nuovi europei. “Noi crediamo – aggiungono Pietro e Anita – che non si tratta solo di pulire l’ambiente dai rifiuti ma anche dall’odio, dalle violenze, dalle guerre, dall’ignoranza e dal razzismo. Un vero e proprio inquinamento dei cuori che porta a considerare come scarti, le persone più fragili, come gli anziani o chi scappa dalla guerra, i poveri nelle nostre città o chi sta ai margini. Sono loro i primi a pagare le conseguenze dei cambiamenti climatici”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori