This content is available in English

Europa: Aquisgrana, Premio Carlo Magno al segretario generale Onu Antonio Guterres. “Uomo dai grandi orizzonti”

Consegna del Premio Carlo Magno oggi ad Aquisgrana al segretario generale dell’Onu Antonio Guterres. “In un momento in cui i diritti universali sono sempre più indeboliti e i principi democratici messi sotto pressione”, recita la motivazione del premio, a Guterres va il riconoscimento per il suo essere “straordinario difensore del modello sociale europeo, del pluralismo, della tolleranza e del dialogo, di società aperte e solidali, del rafforzamento e consolidamento della cooperazione multilaterale e di una comunità di Stati che risponda efficacemente alle sfide esistenziali del XXI secolo”. È stato il Re spagnolo Felipe a pronunciare la “Laudatio”: “Il sogno europeo rimane molto vivo grazie alla visione e alla determinazione di individui eccezionali del calibro di António Guterres”, ha esordito il reale, definendo Guterres “uomo che combina la prospettiva europea e la vocazione internazionale della sua patria, il Portogallo”, “uomo dai grandi orizzonti”. “Il suo lavoro”, ha continuato Felipe, “ci ricorda che il sogno europeo non finisce ai confini dell’Europa ed è un sogno uguale a quello di milioni di altre persone nel mondo” . Tre i principi che guidano Guterres: “la solidarietà con i più bisognosi”; la “ricerca di una unione sempre più stretta tra i popoli e gli Stati d’Europa”; il contributo di un’Europa unita alle cause giuste dell’umanità”, migrazioni e clima in primis.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo