Economia: Tarantola, “modello economico prevalente incapace di realizzare uno sviluppo economico dal volto umano”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“L’incapacità del modello economico prevalente – caratterizzato dall’uso ‘ossessionato’ di formule matematiche e dalla fiducia incondizionata nel libero mercato – di realizzare uno sviluppo economico dal volto umano, che abbia al centro il benessere a la felicità della persona e il rispetto del Creato”. Così Anna Maria Tarantola, presidente della Fondazione Centesimus Annus-Pro Pontifice, ha definito il libro di Mary L. Hirshfeld, “Aquinas and the Market. Toward a Humane Economy”, vincitrice del premio internazionale “Economia e società” promosso dall’omonima fondazione, che ha lo scopo di “studiare, approfondire e diffondere la dottrina sociale della Chiesa”. “La situazione odierna pone molteplici sfide che richiedono una visione globale per essere efficacemente affrontate e l’impegno di tutti gli attori coinvolti”, ha detto la presidente durante la cerimonia di premiazione, presso il Palazzo della Cancelleria di Roma: “mondo degli affari, della politica, la società civile, le istituzioni. Se tutti ci impegniamo in una azione concertata e corale si può perseguire uno sviluppo sostenibile, duraturo ed equo. Il cuore delle sfide poste dal perseguimento dell’ecologia integrale – così come ci viene indicato da Papa Francesco nell’Enciclica Laudato Si’ – è l’uso sostenibile delle risorse e questo richiede un nuovo modello di produzione e consumo per perseguire il benessere delle persone in un contesto di equità globale. L’approccio dell’economia circolare può essere la base per un nuovo modello di crescita”.
“Il 6, 7 e 8 giugno – ha annunciato Tarantola – terremo la nostra Convention che si compone di due momenti importanti: l’Assemblea Generale degli aderenti il 6 giugno e la Conferenza Internazionale il 7 giugno. Il tema generale è ‘La Dottrina Sociale della Chiesa dalle radici all’era digitale. Come vivere la Laudato Sì’’; la Conferenza Internazionale, dal titolo “Laudato Si’: la conversione di un ideale in realtà” sarà dedicata in particolare ad analizzare la situazione in cui ci troviamo nel cammino indicatoci da Papa Francesco verso l’ecologia integrale (look), valutare i problemi incontrati, le cause degli arretramenti e delle mancate realizzazioni (judge) e individuare le azioni positive realizzabili (act). La Prof.ssa Hirschfeld è uno dei relatori. La Convention terminerà l’8 giugno con una relazione del cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin e l’Udienza del Santo Padre”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo