Diocesi: Padova, domenica mons. Cipolla ordina tre nuovi sacerdoti in cattedrale

Domenica 2 giugno, in basilica cattedrale a Padova, il vescovo Claudio Cipolla ordinerà alle 16.30 tre nuovi presbiteri. Sono i seminaristi Giovanni Casalin, Marco Piva e Pierclaudio Rozzarin, in questi giorni in ritiro spirituale. Giovanni Casalin, nato nel 1992, è originario della parrocchia di Santa Maria Maddalena di Grumolo Pedemonte (Vicenza) ed è entrato nel 2012 in Seminario maggiore. Durante la formazione ha prestato servizio in alcune parrocchie e durante il terzo anno presso il reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Padova. Quest’anno ha svolto il proprio ministero diaconale nell’unità pastorale di Zugliano e come educatore presso il Seminario minore di Rubano. Marco Piva, classe 1984, è originario della parrocchia di San Nicola di Bojon (Venezia). Dopo aver frequentato l’Università di Padova ed essersi laureato in economia e direzione aziendale nel 2008, è stato alunno del seminario patriarcale di Venezia e poi nel Seminario maggiore di Padova, prestando servizio nella parrocchia di Legnaro e insegnando presso la scuola primaria paritaria Galvan di Pontelongo. Pierclaudio Rozzarin, classe 1986, viene dalla parrocchia di Cristo Re in Padova. Nel settembre 2003 entra in Seminario minore. Dopo un periodo di discernimento nel 2015 riprende il Seminario maggiore e presta servizio in alcune parrocchie, nella pastorale vocazionale e nell’ospedale Madre Teresa di Schiavonia. Quest’anno ha svolto il proprio ministero diaconale presso il Seminario minore, nel gruppo vocazionale diocesano e nella comunità parrocchiale di Cristo Re.
“L’ordinazione dei nuovi presbiteri – commenta il rettore del Seminario maggiore, don Giampaolo Dianin, sul settimanale diocesano La Difesa del popolo in uscita questa settimana – è sempre un momento intenso e commovente… Con l’ordinazione si aprirà una veloce luna di miele che li vedrà al centro di tante attenzioni, applausi e feste. Poi comincerà la vita reale, un lavoro pastorale in contesti nuovi dove tutto sembra un grande cantiere aperto e dove la fede e la pratica religiosa non sono più scontati. Saranno custodi dei tesori preziosi della Chiesa, ma saranno anche chiamati a ‘uscire’ per annunciare il Vangelo. Saranno preti in una Chiesa che è popolo di Dio, ricca di ministerialità e sinodale, per servire la comunione e la corresponsabilità di tutti”. La sera prima dell’ordinazione, sabato 1° giugno, alle 21, nella chiesa del Seminario si terrà una veglia di preghiera. Domenica 9 giugno i tre preti novelli potranno presiedere la loro prima eucaristia nelle parrocchie d’origine: don Marco Piva a Bojon, alle 9.30; don Pierclaudio Rozzarin a Cristo Re, alle 10.30; don Giovanni Casalin a Grumolo Pedemonte, alle 17.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo