Agricoltura familiare: Barbati (Giovani Coldiretti), “grazie al Papa per il suo incoraggiamento. Parteciperemo a ‘The Economy of Francesco’”

L’Italia è al vertice in Europa per numero di giovani in agricoltura con gli under 35 che sono alla guida di 57.621 imprese nel 2018, con un aumento del 4,1% rispetto all’anno precedente. È quanto emerge da una analisi dei giovani di Coldiretti che ringraziano il Santo Padre per l’attenzione riservata all’agricoltura familiare nel messaggio che Papa Francesco ha inviato al direttore generale della Fao, Josè Graziano da Silva, in occasione dell’inizio del Decennio delle Nazioni Unite dedicato al tema (2019-2028). Il lavoro nelle campagne italiane, “dove la stragrande maggioranza opera in aziende familiari, è stato rivoluzionato dal ritorno dei giovani con attività multifunzionali che – sottolinea Coldiretti – vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta, dalle fattorie didattiche agli agriasilo, ma anche alle attività ricreative, l’agricoltura sociale per l’inserimento di disabili, detenuti e tossicodipendenti, la sistemazione di parchi, giardini, l’agribenessere e la cura del paesaggio o la produzione di energie rinnovabili”. Un contributo determinate “è stato offerto peraltro dalla presenza femminile che rappresenta circa 1/3 delle imprese agricole ha portato creatività e capacità di coniugare la sfida con il mercato ed il rispetto dell’ambiente, la tutela della qualità della vita e l’attenzione al sociale.” “L’attenzione, la cura, l’energia che stanno portando i giovani nelle campagne italiane ha saputo creare valore e benessere diffuso generando nuove opportunità di crescita e di sviluppo dei territori” ha affermato la leader del giovani della Coldiretti Veronica Barbati che, nel ringraziare il Santo Padre per le parole di incoraggiamento ed impegno, conferma la volontà con gioia di partecipare all’appuntamento “Economy of Francesco” annunciato ad Assisi dal 26 al 28 marzo 2020.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo