Cinema: Fondazione Ente dello Spettacolo, ad Alessio Boni il premio Pino Passalacqua

In occasione della seconda edizione di “Castiglione Cinema 2019 – Rdc Incontra”, il festival organizzato da Fondazione Ente dello Spettacolo che si terrà a Castiglione del lago dal 29 maggio al 2 giugno, Alessio Boni riceverà il premio Pino Passalacqua dedicato agli attori che sono stati allievi del grande maestro e che portano con sé il suo insegnamento. Il premio, arrivato alla sua seconda edizione, era stato assegnato lo scorso anno a Lino Guanciale.
Il riconoscimento, un piatto realizzato da Stefania Ceramiche, sarà consegnato sabato 1° giugno alle ore 18 in piazza Giuseppe Mazzini da una madrina d’eccezione: Elena Sofia Ricci, figlia putativa di Pino Passalacqua.
Pino Passalacqua dal 1985 alla sua morte ha insegnato recitazione all’Accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico alla “Meglio Gioventù” di cinema e teatro italiani. È stato insignito nel 2003 del titolo di cavaliere dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi: proprio in quanto maestro, la Fondazione Ente dello Spettacolo ha deciso di proseguire idealmente questo cammino per ricordarne il merito artistico e umano e lo sguardo acuto e profondo.
Alessio Boni, classe 1966, di Sarnico, è attore di cinema, teatro e televisione formatosi all’Accademia d’arte drammatica “Silvio d’Amico” di Roma. Tra i suoi maestri: Andres Rallis, Orazio Costa Giovangigli, Peter Stein, Giorgio Strehler e Luca Ronconi, con cui fa tournée, e Pino Passalacqua. Debutta in tv con “La donna del treno” e al cinema con “La meglio gioventù”. Interpreta anche Caravaggio, Giacomo Puccini, Ulisse e Dio, nello spettacolo teatrale “Il visitatore”. Nel 2015 esordisce alla regia teatrale con “I duellanti”. Nel 2019 è in scena con la trasposizione teatrale del Don Chisciotte.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo