Perù: accoglienza calorosa per nuovo presidente del Celam. Mons. Cabrejos, “in tempi brevi nuova Conferenza generale dell’episcopale latinoamericano”

Accoglienza calorosa, in Perù, per il nuovo presidente del Consiglio episcopale latinoamericano (Celam), mons. Miguel Cabrejos Vidarte, arcivescovo di Trujillo e presidente della Conferenza episcopale peruviana. Ieri sera il presule è giunto all’aeroporto internazionale Jorge Chávez, di ritorno da Tegucigalpa (Honduras), dove si è svolta l’assemblea del Celam. Ad attenderlo decine si giovani delle diocesi di Lima e Callao, oltre a una rappresentanza dell’arcidiocesi di Trujillo e al vescovo di Huacho, mons. Antonio Santarsiero. La gioia della Chiesa peruviana è giustificata dal fatto che mons. Cabrejos è il primo presidente peruviano del Celam, negli oltre 65 anni della sua esistenza
In alcune brevi dichiarazioni alla stampa, riportate in un comunicato della Conferenza episcopale peruviana, mons. Cabrejos si è detto emozionato per l‘accoglienza e ha fatto cenno ad alcune sfide che il Celam sarà chiamato ad affrontare nei prossimi anni, per “rafforzare la missione sociale e pastorale della Chiesa”. In particolare, mons. Cabrejos ha fatto cenno alla realizzazione, in tempi abbastanza brevi, di una nuova Conferenza generale dell’episcopato latinoamericano, che farà seguito a quella vissuta nel 2007 ad Aparecida.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa