Germania: Azione sociale giovanile “72 ore – Ci manda il cielo”, quattro giorni di volontariato su scala nazionale

Prosegue l’organizzazione dell’Azione sociale giovani “72 ore – Ci manda il cielo”, che si svolgerà dal 23 al 26 maggio prossimi, organizzata dalla Federazione dei giovani cattolici tedeschi (Bdkj), con l’appoggio della Conferenza episcopale tedesca (Dbk) e il patrocinio di diversi ministeri federali. Circa 80mila giovani scenderanno in strada per coinvolgere, credenti e non, in una lunghissima serie di piccole e grandi azioni sociali rivolte a sensibilizzare sui problemi del mondo e della società. A livello nazionale l’evento di apertura si svolge a Wurzburg dalle ore 15 del 23 maggio con spettacoli e i volontari che inizieranno a coinvolgere le persone della città. Alla presenza del card. Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco -Frisinga e presidente della Dbk, e del ministro federale per la famiglia, anziani, donne e giovani, Franziska Giffey, il presidente nazionale della Bdkj, Thomas Andonie, aprirà ufficialmente la 72 ore alle 17.07. A quell’ora, per la seconda volta da quando la manifestazione è stata unificata a livello federale, in tutte le diocesi e parrocchie della Germania, nelle scuole statali e nei gruppi giovanili a-confessionali i giovani si metteranno al lavoro per attrarre il maggior numero di persone possibili. I vescovi della Germania saranno attivamente impegnati nelle manifestazioni.
Il card. Marx parteciperà il pomeriggio del 24 maggio alla costruzione di un teepee (Tenda) alto 4 metri, nel giardino di una scuola per bambini e giovani con disabilità di Monaco. Il teepee sarà raccontato dai bambini ai visitatori che, insieme anche con il cardinale, verranno coinvolti nella costruzione. “72 ore – Ci manda il cielo” terminerà a livello nazionale nella cittadina di Hamm, in Nord Reno-Vestfalia alle 17.07 del 26 maggio prossimo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa