Cile: la camminata continentale “Huellas de ternura”. In America latina due bambini su tre vittime di violenza in casa

“Due bambini su tre in America latina hanno sperimentato forme di violenza nella propria casa, uno su quattro vive in povertà”. Lo ha detto ieri a Santiago del Cile Benito Baranda, ambasciatore in Cile della camminata continentale Huellas de Ternura (“Tracce di tenerezza”), che si è aperta nel Paese andino con un seminario che ha approfondito la piaga della violenza contro l’infanzia in America latina e in Cile. “Huellas de ternura” è giunta in Cile dopo aver attraversato tutto il continente a partire dal Messico e attraversando 17 Paesi. Si tratta della penultima tappa, prima dell’Argentina, della camminata continentale che, come è noto, ha l’obiettivo di coinvolgere attivamente tutto il continente latinoamericano, Paese per Paese, sul rispetto dell’infanzia. Il principale soggetto promotore dell’iniziativa è il Celam, attraverso il proprio Dipartimento giustizia e solidarietà (Dejusol), che ha dato vita al programma “Centralidad de la Niñez”, insieme alla “Pastoral da criança internacional” della Conferenza episcopale brasiliana e World Visión América Latina. All’iniziativa hanno aderito anche la Caritas latinoamericana e numerose altre realtà e organismi.
Baranda ha denunciato che anche in Cile “la violenza è diventata una cosa naturale. E’ urgente realizzare un lavoro coordinato”. Dati allarmanti sono stati portati anche da Sebastián Carrasco, osservatore dell’Unicef, secondo il quale 9 bambini su dieci in America Latina sono esposti a fattori di rischio di violenza. In Cile il dramma su mantiene su livelli alti e interessa tutti gli strati sociali.
I partecipanti al seminario hanno sottoscritto sette punti, che si propongono di rivedere modelli di comportamento da tenere nelle famiglie e nelle società. “Huellas de ternura” approderà in queste settimane a Chillán, Concepción y Valparaíso. Il 24 maggio è prevista una marcia dell’infanzia al cerro San Cristóbal, mentre la conclusione delle iniziative in Cile è prevista per il 1° giugno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo