Papa Francesco: a Fondazione Missionszentrale der Franziskaner, “soffriamo per i limiti della Chiesa, un rinnovamento possibile ascoltando il Signore”

“Il vostro Centro missionario, con le sue origini modeste, ha potuto tessere una rete mondiale di carità, di solidarietà e di fraternità”. Lo ha detto Papa Francesco ai membri della Fondazione “Missionszentrale der Franziskaner” (Germania), ricevuti, stamani, nel Palazzo Apostolico Vaticano. “È bello che voi come comunità di frati religiosi e di fedeli laici impegnati vi rivolgetea tutte le persone di buona volontà per motivarle ad aiutare i bisognosi e gli emarginati in tutto ilmondo ad ottenere un futuro migliore”, ha aggiunto il Papa, che ha ricordato come l’iniziativa dei frati si svolga, a Bonn-Bad Godesberg. Il pontefice ha indicato sempre come “esempio” san Francesco d’Assisi, che “volle vivere povero e si lasciò toccare dalla povertà delle persone”. “In questo modo trovò la pace di Cristo e divenne egli stesso uno che viveva dei doni della Provvidenza”. Papa Francesco ha ricordato che “anche oggi soffriamo talvolta per i limiti dellaChiesa”. Ma – è il suo incoraggiamento – “le parole del Crocifisso sono un richiamo a tutti noi”. “Un rinnovamento avverrà solo ascoltando il Signore – ha aggiunto il Santo Padre -, lasciandoci trasformare da Lui e continuando a fare il bene con Lui”. È così che “davanti alle sfide attuali vogliamo impegnarci di più per un futuro buono per tutti”. “E a tale scopo il vostro Centro missionario potrà continuare a dare il suo prezioso contributo. Anzitutto con la testimonianza della vostra vita e della vostra fede!”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa