Rinnovamento nello Spirito: card. Bassetti, “Charis è un grande spazio di servizio. Chiamati a regalare alla Chiesa tutta la ricchezza della vostra vita carismatica”

(da Rimini) “È premura del Santo Padre, e dei Vescovi tutti, che voi ‘siate chi siete’, se pur costituiti in associazione e in questo modo inseriti ordinatamente nella compagine ecclesiale italiana, siete una corrente di grazia e in questo modo dovete comprendervi e vivere”. Ad affermarlo il cardinale, presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, intervenendo alla 42ª Convocazione nazionale dei Gruppi e delle Comunità del Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS) che si è aperta oggi (fino a domenica) a Rimini, sul tema “Oggi per questa casa è venuta la salvezza. A Gesù il potere di salvare, all’uomo la gioia di servire”. Il card. Bassetti – nel suo intervento dal titolo “Il Rinnovamento serve alla Chiesa, (Papa Francesco). Un cammino ecclesiale, un nuovo impegno carismatico e missionario” – ha presentato il testo aggiornato dello Statuto del RnS e portato i ringraziamenti dei vescovi italiani. “Vi ho portato un dono” ha detto il presidente della Cei, tra gli applausi dei 15 mila presenti, mostrando dal palco una copia dello Statuto. “Ben radicati in Pietro, siete chiamati a regalare alla Chiesa tutta la ricchezza della vostra vita carismatica entro la più grande corrente di grazia del Rinnovamento carismatico cattolico” ha aggiunto il card. Bassetti, ricordando la costituzione “per espressa volontà del Santo Padre” di Charis, “un servizio internazionale unitario per l’unica corrente di grazia” che intende “aiutare tutte le realtà carismatiche cattoliche, e quindi anche il “Rinnovamento nello Spirito Santo a meglio comprendersi e a servire in un contesto carismatico maturo e fortemente radicato nella Chiesa”.

Il Rinnovamento carismatico cattolico, infatti, “è composto da varie espressioni, una diversa dall’altra: associazioni, movimenti, gruppi di preghiera. Ognuna di queste espressioni ha bisogno di servizi particolari, specifici. Ecco che qui entra in gioco Charis che li aiuterà a realizzarli. L’auspicio del Santo Padre – ha ribadito il card. Bassetti citando Miguel Delgado, delegato per i movimenti e le associazioni del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita – è unire: unità nella diversità, come ha più volte ricordato. Charis non vuole essere un organismo che eserciti un’autorità sulle realtà carismatiche: ogni gruppo rimarrà com’è ora. Charis è un grande spazio di servizio dove ognuno potrà trovare ciò di cui ha bisogno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa