Religioni: Del Re (viceministro esteri), “risuonino per mondo di pace e diritti”

“Vogliamo un’Italia dell’inclusione e vogliamo che, nel mondo, tutti possano professare il proprio credo nella pienezza del diritto”. Lo ha detto oggi Emanuela Claudia Del Re, viceministro degli Esteri e della cooperazione internazionale, aprendo a Roma il festival Mondoreligioni. La manifestazione è in corso all’Istituto San Gallicano e prevede dibattiti, presentazioni di libri, musica, documentari e incontri, a cominciare da quelli con gli studenti di alcune scuole superiori romane. Durante il suo intervento, Del Re ha sottolineato che il logo del festival è un pentagramma con i simboli delle religioni, a ripetere l’Inno alla gioia di Beethoven. “Ci tengo- ha sottolineato il viceministro- che questo tipo di evento risuoni nel mondo, in un’ottica italiana ed europea”. Ideata da Del Re e presentato dall’Associazione italiana di sociologia (Ais), la manifestazione si concluderà domenica con la cerimonia di consegna del ‘Mondoreligioni Award 2019′. Quest’anno, dopo la prima edizione del dicembre 2017, il riconoscimento andrà all’esponente yazida Pir Xidir Suleiman e a Khola Maryam Hubsch, rappresentante della comunita’ ahmaddiya. (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa