Diocesi: Rimini, domani e domenica il Campo Lavoro missionario. Fare attenzione alle truffe

Domani e domenica si svolgerà in tutta la provincia di Rimini la 39ª edizione del Campo Lavoro missionario, promosso dalla diocesi di Rimini. Per consentire che la grande kermesse si svolga nel modo migliore, l’organizzazione ritiene utile fornire mettere in guardia dai “furbetti del camioncino”: individui non autorizzati che si presentano di casa in casa per ritirare materiale, prendendo di mira soprattutto le persone anziane. “I volontari del Campo Lavoro sono sempre provvisti di talloncino di riconoscimento, utilizzano camion e furgoni con la scritta ‘mezzo autorizzato alla raccolta’ e, soprattutto, si presentano solo dopo prenotazione telefonica”, avverte una nota.
Sono offerte anche indicazioni pratiche per facilitare la raccolta. Innanzitutto, “i sacchi gialli consegnati alle famiglie vanno lasciati all’esterno dell’abitazione o in chiesa o in altro luogo, nei modi fissati dalle varie parrocchie. Per informarsi sugli orari di ritiro dei sacchi, chiedere alla parrocchia di riferimento o chiamare i numeri indicati nel volantino. I sacchi si potranno anche consegnare personalmente al più vicino centro di raccolta, insieme con altri materiali contenuti in scatole o scatoloni”. Infine, “il sacco giallo dovrà essere utilizzato solo per indumenti, scarpe, borse, peluche. Libri, carta e cartone andranno consegnati separatamente. Anche per giocattoli, oggetti per la casa, piccoli elettrodomestici e altri materiali rivendibili nelle bancarelle dell’usato, si consiglia di preparare scatoloni a parte, indicandone il contenuto. Per impossibilità di smaltimento, non saranno ritirati mobili e legnami, materassi, vetro, televisori, frigoriferi, pneumatici, bombole del gas”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa