Consiglio d’Europa: da lunedì a Strasburgo sessione plenaria di primavera dell’assemblea parlamentare

È tempo di sessione plenaria di primavera per l’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (Pace): i lavori si svolgeranno dall’8 al 12 aprile a Strasburgo, con un denso programma. Uno dei primi temi all’ordine del giorno, dopo le relazioni introduttive di prassi, è l’agenda per lo sviluppo sostenibile e in particolare il rafforzamento della collaborazione con le Nazioni unite e con stakeholders, autorità internazionali, nazionali e locali in vista per implementarne gli obiettivi. Si parlerà di “ruolo e responsabilità dei leader politici” così come dello sport nel contrastare il discorso d’odio e l’intolleranza. A Strasburgo arriva anche il tema della donazione anonima di sperma e ovociti in relazione ai “diritti di genitori, donatori e bambini”; si parlerà del meccanismo dell’Ue per la democrazia, lo stato di diritto e i diritti fondamentali, mentre si tornerà sul tema del sessismo e delle molestie nei Parlamenti (da Strasburgo era partita la campagna #nonnelmioparlamento). All’ordine del giorno c’è anche la “situazione dei migranti e rifugiati sulle isole greche”, e la lotta alla criminalità corruzione e riciclaggio, mentre è stata presentata la richiesta di un dibattito urgente su “la crisi di bilancio al Consiglio d’Europa”. Il commissario per i diritti umani Dunja Mijatović presenterà la sua relazione annuale di attività per il 2018; a intervenire in emiciclo saranno anche i primi ministri di Georgia e Armenia (rispettivamente il 10 e 11 aprile).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa