This content is available in English

Settimana europea giovani: evento di apertura a Bruxelles. Tema: “Io e la democrazia”. Sguardo rivolto alle elezioni di maggio

foto SIR/Marco Calvarese

(Bruxelles) “Il nostro ultimo sondaggio Eurobarometro sui giovani rivela che tre giovani su quattro dichiarano di aver praticato un’attività civica di qualche tipo, come votare, aderire a un movimento, firmare una petizione online o fare volontariato. Ne sono orgoglioso e incoraggio i giovani a mobilitare i loro coetanei a votare alle elezioni europee, in modo da avere voce in capitolo nella definizione del loro futuro”. Lo afferma il commissario Ue per giovani, istruzione e cultura, Tibor Navracsics, in apertura della Settimana europea della gioventù (European Youth Week, Eyw2019), evento organizzato ogni due anni, che celebra e promuove le attività dedicate ai giovani attraverso eventi organizzati in tutti i Paesi partecipanti al programma Erasmus+. La settimana prende avvio oggi, con un evento a Bruxelles che si protrarrà fino a domani. Sono previste numerose manifestazioni in tutta l’Ue. Il tema di quest’anno è “Io e la democrazia”. In vista delle prossime elezioni europee del 23-26 maggio i dibattiti della Settimana europea della gioventù di quest’anno “verteranno su come i giovani possano essere attivi nelle loro comunità e influenzare le decisioni democratiche”. Navracsics parteciperà domani, 30 aprile, a Bruxelles a un dialogo con i cittadini dedicato ai giovani e due grandi dibattiti si terranno al Parlamento europeo e a cui parteciperanno oltre 800 giovani. “Si parlerà della partecipazione democratica e dell’impatto del Corpo europeo di solidarietà sui giovani, sulle Ong e sulle comunità locali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa