Carcere: Rossano, domani la consegna a un detenuto del premio “Sulle ali della libertà” alla presenza dell’arcivescovo Satriano

Domani alle 11, presso la Casa di reclusione di Rossano si terrà la cerimonia di consegna della II edizione del premio nazionale “Sulle ali della libertà” al detenuto Francesco Argenteri che si è aggiudicato il prestigioso riconoscimento con la tesi di laurea “La sfera pubblica: il carcere come progetto sociale”. Presenti alla cerimonia mons. Giuseppe Satriano, arcivescovo di Rossano-Cariati, Maria Luisa Mendicino, direttrice della Casa di reclusione di Rossano, Alessandro Pinna, presidente dell’Isola solidale ente promotore del premio, Franco Semprini, direttore produzione Rai e membro commissione giudicatrice, e Maria Perluigi, funzionario statale e membro commissione giudicatrice. Il premio è promosso e ideato dall’Associazione Isola solidale (in collaborazione con Agenzia Comunicatio) che a Roma, da oltre 50 anni accoglie detenuti (grazie alle leggi 266/91, 460/97 e 328/2000) agli arresti domiciliari, in permesso premio o che, giunti a fine pena, si ritrovano privi di riferimenti familiari e in stato di difficoltà economica. Il premio consiste in un buono di mille euro per l’acquisto di libri. L’iniziativa – che ha ottenuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella la medaglia di rappresentanza – è patrocinata dai ministeri di Istruzione, Giustizia, Interni e Salute; da Regione Lazio, Comunità ebraica di Roma, Roma Capitale, Acli di Roma, Conosci (Coordinamento nazionale operatori per la salute nelle carceri italiane), Fondazione Ozanam, associazione Antigone e Fidu (Federazione italiana diritti umani).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa