Argentina: Caritas invita alla solidarietà con le popolazioni delle diocesi settentrionali colpite dalla seconda inondazione in tre mesi

La Caritas argentina, in una nota, rivolge un ulteriore appello alla solidarietà di fronte alla gravità della situazione nella quale stanno vivendo numerose famiglie coinvolte nelle inondazioni che hanno colpito varie zone del Paese, in particolare nel centro e nel nord, soprattutto nordest. Alcune delle diocesi più colpite sono Añatuya (provincia di Santiago del Estero), Formosa e Reconquista (Santa Fe), Resistencia e San Roque (Chaco), Puerto Iguazú (Misiones). L’arrivo del freddo ha contribuito a complicare la situazione di queste popolazioni, che in molti casi sono ancora senza casa dallo scorso febbraio, quando si verificò la prima inondazione, cui ha fatto seguito quella di questi giorni. La nota della Caritas argentina cita, a titolo di esempio, quanto comunicato dalla Caritas di San Roque, dove 17 comunità sono coinvolte nell’alluvione; 3.500 famiglie hanno la propria casa invasa dall’acqua; critica anche la situazione delle campagne, dove sia gli agricoltori che gli allevatori presentano gravi perdite. La Caritas argentina invita al sostegno economico e a partecipare alle raccolte allestite dai numerosi volontari nei territori coinvolti dal maltempo: “In tutte le località colpite, le Caritas parrocchiali hanno assunto un ruolo di protagoniste, collaborando nell’assistenza e coordinando l’opera di soccorso nell’emergenza, lavorando nei centri di accoglienza degli evacuati o nei loro quartieri, collaborando con i Comuni, la protezione civile, i vigili del fuoco e altri organismi locali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa