Diocesi: Pompei, mons. Caputo conclude la visita pastorale e scrive un Messaggio alle parrocchie

Ieri sera, l’arcivescovo di Pompei, mons. Tommaso Caputo, ha presieduto in santuario la Messa crismale, che ha segnato anche la conclusione della visita pastorale, intrapresa il 3 novembre 2018 e guidata dalle parole di San Paolo: “Noi non intendiamo fare da padroni sulla vostra fede; siamo invece i collaboratori della vostra gioia, perché nella fede voi siete saldi”.
Le riflessioni scaturite dal suo andare tra la gente sono state raccolte nel Messaggio “Una Chiesa presa per mano da Maria e condotta a Cristo sulla via della carità”, distribuito nelle parrocchie.
“Nuovi modelli di comportamento creano un vuoto nella scala valoriale e stanno modificando i confini tra bene e male – scrive il presule nel Messaggio -. Tutto sembra possibile e dovuto. Le nostre famiglie, in particolare i giovani, risentono degli effetti della crisi che sta trasformando anche la nostra città. È necessario un sussulto di coraggio. Da cristiani siamo chiamati a ridare un’anima alla società”. Rivolgendosi ai giovani, l’arcivescovo ha affermato: “Non state alla finestra a guardare; partecipate, assumete responsabilità, studiate le cose che riguardano la società, diventatene il lievito da cristiani autentici. Cercatevi dei bravi maestri, quelli che vi propongono grandi orizzonti!”.
Il Messaggio si conclude con un augurio, che è anche una preghiera alla Madonna di Pompei, cui viene affidata la città: “La Vergine del Rosario ci dia la grazia di sentirci ogni giorno pienamente fratelli in Cristo, di vivere in piena comunione e di essere discepoli missionari per proclamare con la nostra stessa vita il Regno di Dio!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori