Neonati prematuri: Policlinico Gemelli, domani presentazione del format sperimentale per imparare ad assisterli anche con il cinema

Il cinema può essere un valido strumento per imparare ad assistere i bambini nati prematuri. Da qui l’idea del format sperimentale che sarà presentato domani, alle 10, al Policlinico Gemelli di Roma, nell’ambito del percorso formativo introdotto nel corso di perfezionamento, diretto dallo psichiatra Lucio Rinaldi. Domani, nella seconda giornata del corso, vi sarà la proiezione del film “Piccoli così”, regia di Angelo Marotta, che sarà introdotto dalla giornalista e conduttrice televisiva Maria Grazia Tetti. Partendo da un’esperienza personale, il regista racconta la nascita prematura della figlia Rita, nata a 23 settimane di gestazione e vissuta per 4 mesi in incubatrice e si addentra in questo limbo terapeutico sconosciuto ai più, in cui neonati pesano 500 grammi. A conclusione della proiezione seguirà una discussione con i partecipanti del corso, dell’équipe della Terapia intensiva neonatale e dei familiari dei neonati ricoverati. “Piccoli così” vuole diventare un modello formativo sperimentale da poter ulteriormente implementare in futuro – per raccontare le esperienze di bambini e ragazzi nati prematuramente con le loro famiglie. Alle 11.30 seguirà una tavola rotonda “L’esperienza del nascere in Terapia intensiva neonatale” con gli specialisti della Fondazione Policlinico Gemelli. Su queste problematiche è stato appena pubblicato il volume “Sul nascere madri e padri. L’abisso, le sue insidie e le sue possibilità”, scritto da Lucio Rinaldi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia