Giorgio La Pira: card. Bassetti (Cei), “oggi l’Italia ha bisogno di uomini come lui”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“La vicenda personale di Giorgio La Pira ci dice che l’Eucarestia è all’origine del suo impegno limpido, senza riserve, nelle istituzioni democratiche del nostro paese, che egli stesso del resto aveva contribuito a disegnare”. Così il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, intervenendo alla presentazione dei primi tre volumi della “Opera omnia” di Giorgio La Pira nella Sala della Regina a Palazzo Montecitorio. L’Eucarestia è “a un tempo la realizzazione e la prefigurazione dell’unità, nella differenza, dell’intera famiglia umana, il lievito della fraternità universale, il luogo dove il cristiano avverte, chiara e forte, la gioia di avere fame di giustizia e di pace. Un punto di unità che investe totalmente la coscienza del cristiano, e la sua responsabilità nei confronti dei fratelli che incontra nel mondo. È adulto il cristiano che si nutre dell’eucarestia e sa che essa è il culmine e la fonte del suo impegno anche politico. Quanta libertà ha dato a La Pira l’Eucarestia, in ogni sua azione, perfino nei confronti dei papi!”. Per il card. Bassetti, “oggi l’Italia ha bisogno di uomini come La Pira”: “Ha bisogno di uomini con il suo candore, con il suo spirito di servizio, con il suo essere controcorrente, con la sua integrità morale, con la sua audacia e, soprattutto, con la sua fede. Una fede che a volte lo faceva apparire ingenuo e fuori dal tempo agli occhi di molti suoi colleghi politici – perfino cattolici – ma che invece gli dava una forza inesauribile e un coraggio mai domo nel combattere le battaglie più diverse: dalla lotta per la pace, alla difesa della famiglia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia