Diocesi: Trento, domani sera la Via Crucis cittadina. I giovani seguiranno il crocifisso portato dal vescovo Tisi

“Fissatolo, lo amò”. Sarà questo il tema della Via Crucis cittadina che si terrà nella serata di domani, venerdì 12 aprile, a Trento, alla vigilia della Settimana Santa. Protagonisti, in particolare, saranno i giovani che cammineranno al seguito del crocifisso portato dal vescovo di Trento, mons. Lauro Tisi.
La partenza sarà alle 20.15 dalla chiesa di san Pietro con arrivo alla chiesa di San Giuseppe, e non più in cattedrale, come era accaduto negli anni scorsi. Come da tradizione, la scelta dei brani che accompagnano le stazioni della Via Crucis è a cura di alcuni giovani della città, gli stessi che partecipano anche al percorso “Passi di Vangelo” nelle loro comunità. Quest’anno il filo conduttore vuole essere lo sguardo di Gesù. Come si sono sentiti guardati i diversi personaggi che Gesù ha incontrato nelle ultime ore della sua vita? Da qui il titolo, “Fissatolo, lo amò”, e la scelta nella locandina del volto del Crocifisso di san Damiano, un Crocifisso con gli occhi aperti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia