Sud Sudan: Gisotti, “quello che comincia oggi è un ritiro spirituale a tutti gli effetti”

“Quello che inizia oggi pomeriggio è un ritiro spirituale a tutti gli effetti”. A confermarlo, durante il briefing di oggi sul C6, è stato il direttore “ad interim” della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti, interpellato dai giornalisti sull’iniziativa proposta dall’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, e accolta dal Papa per il Sud Sudan.”Ci saranno momenti di preghiera, di meditazione, di silenzio”, ha specificato Gisotti, definendo il ritiro “di carattere ecumenico” e ricordando che “l’unico momento pubblico sarà il discorso del Santo Padre”, domani pomeriggio. “C’è gioia e soddisfazione per il fatto che Casa Santa Marta si dimostri, ancora una volta, casa di pace e di riconciliazione”, ha dichiarato il portavoce vaticano ricordando l’abbraccio, nello stesso luogo, tra Shimon Perez e Abu Mazen, nel giugno del 2014. “Santa Marta si conferma uno spazio di pace, di riconciliazione e di incontro ecumenico e diplomatico”, ha concluso Gisotti: “Non sfugge a nessuno che si tratta di leader politici, ma guidati da leader religiosi, i quali prenderanno alla fine un impegno per la pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia