Gioco d’azzardo: Istituto universitario salesiano Torino, lo sportello “Supera il gap” si occuperà anche di sovraindebitamento

L’Istituto universitario salesiano Torino – Rebaudengo amplia il raggio di azione dello sportello gratuito “Supera il gap” (Supporto alle persone che affrontano il gioco d’azzardo patologico), nato nel 2015 ora amplia il suo focus: il sovraindebitamento. Si tratta del primo sportello gratuito gestito da una Università, l’Istituto universitario salesiano Torino, che intende offrire supporto alle persone finite nel spirale di debiti, “anche solo non riuscendo più a pagare un mutuo, le bollette, i prestiti, le carte revolving, esperienze comuni che le persone possono avere. Alcune volte, nei casi più gravi, può sembrare davvero impossibile uscirne se non con soluzioni estreme, quali il suicidio o l’accesso a prestiti di usurai”.
Il sovraindebitamento, si legge in una nota, “è un fenomeno sempre più in crescita e non è solo legato al gioco d’azzardo, ma può dipendere da molti fattori. Nel 2017 quasi la metà delle famiglie italiane ha dichiarato di avere problemi ad arrivare a fine mese e il 28,7% di loro ha dovuto chiedere un prestito bancario per far fronte alle spese. Non sempre il prestito viene ottenuto e il 12% di queste famiglie fa allora ricorso agli usurai, entrando in un circolo vizioso dal quale è difficile uscire”.
Per arginare questo fenomeno “nasce lo sportello per il supporto contro il sovraindebitamento, proprio in un territorio della città, la circoscrizione 6, particolarmente colpito da questa problematica”. Il servizio è finalizzato “a fornire accoglienza, informazioni e sostegno alle persone in condizione di sovraindebitamento e ai loro familiari e a indirizzarle alle risorse presenti sul territorio (fondazioni antiusura, organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento…)”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia