Diocesi: Grosseto, domenica Via Crucis drammatizzata a Roselle e in città rappresentazione della Passione

La domenica delle Palme sarà caratterizzata, a Grosseto, da due iniziative. “Incontrando Cristo sulla via della Croce” è l’itinerario interiore che anche quest’anno la comunità parrocchiale di Roselle propone con la Via Crucis drammatizzata. Un appuntamento diventato ormai una tradizione, che si presenta quest’anno con due novità. “La prima – spiega il parroco, don Pier Mosetti – è che ritorniamo alla ex cava, che sarà l’ambientazione di tutto il racconto della passione, morte e resurrezione del Signore”. “L’altra novità – aggiunge il regista Riccardo Grazzini – è l’inserimento della figura della Maddalena, che sarà colei che racconterà la storia, ma che ne sarà anche protagonista”. La Via Crucis, con i suoi dodici “quadri animati”, sarà proposta a partire dalla 17.30 a partire dalla chiesa. Una sessantina gli attori coinvolti, a cui si aggiungono i tecnici, che si occupano di tutto l’allestimento di luci, suoni e scenografie e le tante persone della parrocchia che danno un aiuto in vario modo, a partire dalle donne impegnate a cucire i costumi d’epoca.
Sempre a Grosseto, domenica sera le strade del centro storico si trasformeranno nel “palscoscenico” della sacra rappresentazione della Passione secondo Luca, proposta dalla parrocchia di S. Francesco. Dalle 21 una quarantina di figuranti in costume riproporranno i momenti salienti della Passione di Cristo. “Al parco della Rimembranza – spiega il vice parroco e organizzatore della Passione, fr. Gabriele Maria Monnanni – andrà in scena il momento più importante della rappresentazione, quello della crocifissione, cui seguirà la deposizione nella chiostra della Proloco”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia