Papa Francesco: conferenza stampa in aereo, per card. Barbarin c’è “presunzione di innocenza”, “pensarci due volte prima della condanna mediatica”

Il card. Barbarin, “uomo di Chiesa, ha dato le dimissioni, ma io non posso moralmente accettarle perché giuridicamente, ma anche nella giurisprudenza mondiale classica, c’è la presunzione di innocenza, durante il tempo che la causa è aperta”. Lo ha spiegato il Papa, rispondendo alle domande dei giornalisti sul volo di ritorno dal Marocco. “Lui ha fatto ricorso e la causa è aperta”, ha ricordato Francesco: “Poi quando il secondo tribunale dà la sentenza vediamo cosa succede. Ma sempre avere la presunzione di innocenza. Questo è importante perché va contro la superficiale condanna mediatica”. “Cosa dice la giurisprudenza mondiale? Che se una causa è aperta c’è la presunzione di innocenza”, ha proseguito il Papa: “Forse non è innocente ma c’è la presunzione”. “Una volta ho parlato in un caso in Spagna di come la condanna mediatica ha rovinato la vita di sacerdoti che poi sono stati riconosciuti innocenti”, ha raccontato Francesco: “Prima di fare la condanna mediatica, pensarci due volte. E lui ha preferito onestamente: ‘Ma no, io mi ritiro, prendo un congedo volontario e lascio al vicario generale gestire l’arcidiocesi finché il tribunale dia la sentenza finale'”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa