Brexit: Tory divisi, parlamento spaccato. I titoli dei giornali britannici

(Londra) Alle divisioni del partito conservatore sono dedicate le prime pagine dei quotidiani britannici di oggi. All’inizio di questa settimana, quando le trattative sul Brexit potrebbero avere una svolta importante, i titoli a tutta pagina, un tempo una rarità, sono, ancora una volta, all’ordine del giorno. Comincia il “Times” con “Soft Brexit distruggerà il partito Tory”, anticipando che metà del partito conservatore si ribellerà se Westminster sceglierà, oggi, l’unione doganale che mantiene il Regno Unito strettamente legato all’Unione europea. Una spaccatura che renderà impossibile, per la premier Theresa May, continuare le trattative con Bruxelles, chiedendo un’estensione oltre il 12 aprile che è, in questo momento, la data del recesso della Gran Bretagna dalla Ue. Anche “Financial Times”, “Guardian” e “Independent” titolano tutti parlando di “feudi”, “battaglie” e “rotture” dentro il partito conservatore. La Bbc annuncia un documentario nel quale il capogruppo Tory critica il governo e i propri colleghi di partito. “Una situazione senza precedenti”, dice l’emittente britannica. Se oggi il parlamento sceglierà la proposta del conservatore Kenneth Clarke per un’unione doganale sono attese dimissioni di ministri e sottosegretari. Il manifesto elettorale Tory, infatti, esclude questa possibilità insieme alla partecipazione al mercato unico. Eppure Theresa May non avrà scelta se questa sarà la strada scelta dal parlamento.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa