Venezuela: Croce Rossa internazionale annuncia che nei prossimi giorni garantirà ingresso aiuti umanitari in collaborazione con la Chiesa

Il presidente della Federazione internazionale della Croce Rossa, Francesco Rocca, ha comunicato che nei prossimi giorni, al massimo entro due settimane, l’organizzazione è disposta a garantire l’ingresso degli aiuti umanitari in Venezuela, con la collaborazione della Chiesa cattolica e in particolare della Caritas. “Si tratterà di un’operazione simile a quella che sta avvenendo in Siria, per quanto riguarda il numero di persone che dovranno essere assistite”, ha detto Rocca, specificando che con i primi aiuti si potranno soccorrere 650mila persone.
Il presidente autoproclamato, Juan Guaidó, ha detto: “Vi annuncio che gli aiuti umanitari saranno realtà e che nei prossimi giorni riceveremo un importante appoggio medico per fare fronte a questa tragedia. È il risultato della nostra pressione e insistenza”. La Croce Rossa ha annunciato che opererà seguendo criteri di rigorosa neutralità politica e che non accetterà pressioni e strumentalizzazioni da alcuna parte politica. Rocca ha infatti spiegato che la Croce Rossa è a disposizione per sbloccare gli aiuti accumulati al confine colombiano e brasiliano, mai entrati nel Paese per l’opposizione di Maduro, ma che “questa situazione è stata molto politicizzata” e che la Croce Rossa è disposta a gestire la distribuzione “con le nostre regole e i nostri protocolli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo