Diocesi: Civitavecchia, iniziativa popolare per restaurare l’icona della Madonna di Valverde, patrona di Tarquinia

Parte dal basso il progetto di restauro dell’antica icona della Vergine Odigitria col Bambino benedicente, conservata nel santuario di Maria Santissima di Valverde a Tarquinia (Vt). È infatti l’associazione “Devoti della Madonna di Valverde” a promuovere una raccolta fondi per il recupero della tavola, di origini bizantine, oggetto di venerazione plurisecolare tanto che la Madonna di Valverde è divenuta patrona della città. Mons. Rinaldo Copponi è vicario generale della diocesi di Civitavecchia-Tarquinia e rettore del santuario di Maria Santissima di Valverde. “Dal 1200 l’icona è presente a Tarquinia, con un santuario edificato in suo onore – spiega al Sir –. Non si sa come sia giunta fin qui, una delle leggende la collega a crociati di ritorno dalla Terra Santa. Durante due pestilenze, la città ha ritenuto di essersi salvata per sua intercessione, per cui il legame è molto forte”. Servono diecimila euro per recuperare l’opera, che in una recente ricognizione è risultata in condizioni disastrose soprattutto nel supporto ligneo: alcune parti sono andate perdute e il rischio è di perdere l’immagine. “Uno studio di restauro di Roma ha preso in carico l’icona – aggiunge mons. Copponi –. Saranno rimosse le vernicette trasparenti aggiunte nei secoli, che hanno scurito i colori. Non saranno invece tolte le ridipinture eseguite nel tempo, per non modificare l’aspetto dell’icona noto ai fedeli. A loro sarà restituita in tempo per la festa patronale, l’8 maggio, quando l’immagine sarà portata in processione per le vie della città”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia