Card. Danneels: Pax Christi International, “ha guidato il movimento in un periodo di grandi cambiamenti mondiali”

Il Movimento internazionale cattolico per la pace offre condoglianze e preghiere alla famiglia del card. Godfried Danneels, già arcivescovo di Malines-Bruxelles, scomparso oggi. Il porporato dal 1990 al 1999 è stato presidente di Pax Christi International, dopo gli anni di transizione politica in Europa centrale e orientale e con la caduta del muro di Berlino nel novembre 1989: “Egli ha guidato il movimento per quasi dieci anni e in un tempo di grande cambiamento nel mondo”, sottolinea una nota.
“La fine della Guerra fredda tra Est e Ovest, per la quale aveva lavorato Pax Christi, fu un momento di grande speranza per un ordine mondiale disarmato e più giusto. Tuttavia, divenne presto chiaro che la famiglia umana stava affrontando nuove versioni di vecchi problemi: povertà, conflitti etnici, razzismo, crisi dei rifugiati e nuove guerre, come in Iraq/Kuwait nel 1990/1991. Sotto la guida del card. Danneels – ricorda la nota –, diversi membri di Pax Christi hanno risposto a molti livelli al violento conflitto nell’ex Jugoslavia, compreso l’aiuto pratico nei campi profughi, facilitando incontri interreligiosi tra leader religiosi e scambi tra giovani provenienti dalla Serbia, Albania, Kosovo e Irlanda del Nord. Le sue esperienze personali in Sud Sudan e Ruanda lo commossero profondamente”.
Sotto la sua presidenza, “Pax Christi International ha svolto un ruolo attivo in molte coalizioni internazionali, come quelle impegnate per vietare le mine terrestri e le munizioni a grappolo e per fermare l’uso di bambini soldato, la co-fondazione di Iansa (International Action Network against Small Arms and Light Weapons – Azione internazionale contro le armi leggere e di piccolo calibro), e molto di più”.
La presidenza del cardinale Danneels è stata anche caratterizzata dall’ampliamento del movimento nel mondo: “Mentre si diffondeva in più Paesi in tutto il mondo, Pax Christi International ha avviato una serie di incontri per riunire i suoi partner all’interno delle diverse regioni. Queste consultazioni regionali sono iniziate nell’Asia del Pacifico, nel 1991 (Hong Kong) e nel 1996 (Filippine). La prima Assemblea mondiale tenuta fuori dall’Europa ha avuto luogo ad Amman (Giordania) e Gerusalemme nel 1999. Il patriarca Michel Sabbah di Gerusalemme è stato il primo presidente del movimento non europeo eletto, succedendo al card. Danneels”.
Pax Christi International sarà presente ai funerali del porporato che si terranno nella cattedrale di Saint Rombouts a Malines, il 22 marzo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa