Papa Francesco: ai notai, coniugare “competenza tecnica e integrità morale”

“La delicata professione di notaio occupa un posto importante nella struttura di ogni società”. Ne è convinto il Papa, che ricevendo in udienza i membri della Cassa Nazionale del Notariato ha esortato i presenti a “prendere coscienza di alcune qualità fondamentali: competenza tecnica e integrità morale sono una garanzia per poter esercitare rettamente questo importante servizio alla collettività”. “Si tratta di valori tanto necessari nella pratica dell’attività professionale di ognuno – ha specificato Francesco – ma che diventano imprescindibili in voi, che siete gli intermediari fra l’individuo o il gruppo sociale che ricorre alla vostra funzione e l’ordine giuridico stabilito di cui siete chiamati ad essere fedeli interpreti ed esecutori”. “Tutto questo vi deve spingere verso una conoscenza sempre più profonda dell’ordinamento legale, con lo sguardo rivolto in ogni istante al bene superiore dell’essere umano e della società stessa, cioè al bene comune”, ha concluso il Papa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo