Diocesi: Termoli, ordinato un nuovo sacerdote. Il vescovo De Luca, “non funzionari del sacro, ma testimoni del mistero”

Un nuovo sacerdote nella Chiesa di Termoli-Larino: Pasquale (Lino) Antonetti è stato ordinato presbitero per imposizione delle mani e la preghiera consacratoria del vescovo, mons. Gianfranco De Luca, che ha presieduto la celebrazione eucaristica nella cattedrale di Termoli , ieri, festa liturgica di San Basso, patrono della città di Termoli e di tutta la diocesi. Alla liturgia di ordinazione hanno partecipato i sacerdoti della diocesi e l’equipe formativa del Seminario regionale “San Pio X” di Chieti, i seminaristi e le comunità parrocchiali. Il neo-sacerdote svolgerà il suo ministero, come viceparroco, nella parrocchia di Santa Maria degli Angeli, a Termoli, e presiederà la sua prima messa domenica 8 dicembre, alle 18.30, nella chiesa del Sacro Cuore. Nell’omelia mons. De Luca si è concentrato sul “filo” della misericordia di Dio che opera sempre evidenziando in tre passaggi l’identità cui si conforma il sacramento dell’ordine e che si rifanno all’essere annunciatori, celebranti e testimoni, “narrare e celebrare la Divina Misericordia”, “vivere e testimoniare la Misericordia di Dio”, “fatti Misericordia lievito di un mondo nuovo”. Dal vescovo “una forte provocazione a non consegnarci al ruolo che abbiamo, o ad appellarci alla funzione che svolgiamo, ma a entrare pienamente nel mistero di Cristo morto e Risorto, Parola incarnata del Padre”. “Non rivestiamo un ruolo istituzionale da funzionari del sacro, ma siamo testimoni del mistero”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo