Natale: mons. Oliva (Locri), “Dio non ci dimentica né ci lascia soli”

“Il senso profondo del Natale sta nella fedeltà del Signore, nella sua continua benevolenza. Il Signore è fedele sempre, anche quando non ce ne accorgiamo o siamo troppo presi dalle cose o dalle fatiche del vivere quotidiano”. Lo ha scritto negli auguri di Natale alla diocesi di Locri-Gerace il vescovo, mons. Francesco Oliva. “Il Signore non ci dimentica, non ci lascia soli, si mostra con il volto di un Dio che ci vuole bene, ci cerca, ci viene incontro, ci ama e si fa carico delle nostre difficoltà”. Guardando al presepe, il presule ha evidenziato che “nella povertà dei segni, dove Maria depone Gesù nella mangiatoia e con Giuseppe e i pastori lo contempla e adora, incontriamo la tenerezza di Dio”. L’augurio di mons. Oliva “sta nella certezza che non siamo soli e che anche coloro che vivono situazioni di disagio, di dolore e difficoltà o sono in carcere possono unirsi a noi nella contemplazione e adorazione del Mistero incarnato, di quel Bambino, nato nella grotta di Betlemme”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia