Ue: Cano Aguilar (Cese), “i giornalisti, come la società civile europea, hanno un ruolo da svolgere nel difendere la democrazia”

(Bruxelles) Comincia nel pomeriggio di oggi l’ultima assemblea plenaria del 2019 per il Comitato economico e sociale europeo (Cese). Al centro dei lavori il rapporto Ue-Africa con il tema “Dallo sviluppo al partenariato”. Nell’elenco degli interventi figurano Jutta Urpilainen, commissario per il partenariato internazionale, Isabelle A.J. Durant, vice segretario generale della conferenza delle Nazioni Unite su commercio e sviluppo, Vera Songwe, segretario esecutivo della Commissione economica per l’Africa, e due rappresentanti del “Ua-Ue Youth Cooperation Hub”.
“La plenaria di fine anno è un momento speciale perché viene consegnato il premio per la società civile”, ha detto Isabel Cano Aguilar (nella foto), vice presidente Cese, parlando ai partecipanti al terzo seminario per i giornalisti che si è aperto oggi nella sede del Cese a Bruxelles. Quest’anno il premio sarà condiviso tra 5 progetti legati ai temi dell’uguaglianza di genere. Il premio verrà consegnato domani mattina, 12 dicembre, in plenaria. “I giornalisti, come la società civile europea, hanno un ruolo da svolgere nel difendere la democrazia”, ha detto ancora Cano Anguilar accogliendo i giornalisti, uno per Paese Ue, invitati a Bruxelles per conoscere il lavoro del Cese. In questo organismo consultivo “è rappresentata l’Europa che lavora”, ha spiegato il presidente Cese, Luca Jahier. Il programma della Commissione Ursula von der Leyen “riprende quasi tutte le priorità del Cese di questi ultimi dieci anni”, ha affermato con soddisfazione Jahier, commentando nel suo intervento l’attualità europea.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa