Cile: Conferenza episcopale, preghiera e vicinanza ai familiari dei passeggeri dell’aereo scomparso

La Chiesa cilena, attraverso il vescovo castrense, che è anche presidente della Conferenza episcopale (Cech), mons. Santiago Silva Retamales, esprime “affetto e vicinanza” ai familiari delle 38 persone che viaggiavano sull’aereo dell’aeronautica cilena diretto all’Antartide e scomparso improvvisamente dai radar nel tardo pomeriggio di lunedì. Il ministro della Difesa, Alberto Espina, ha dichiarato che si sta facendo di tutto per ritrovare il velivolo, ma che le condizioni ambientali sono molto difficili.
Prosegue mons. Silva: “Allo stesso tempo, rivolgo una fervente preghiera al Dio della vita in questi momenti di angoscia e incertezza. Mi rivolgo in particolar modo ai parenti, ai cari e ai compagni delle persone che viaggiavano sull’aereo che ha avuto l’incidente e a coloro che lavorano duramente nelle attività di ricerca. La speranza in Cristo non delude mai”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa