Padre Olinto Marella: card. Zuppi (Bologna), “la sua testimonianza accende di speranza”

“È un giorno di grande gioia per tutta Bologna e per i devoti di padre Marella nella nostra comunità, in Italia e all’estero, e siamo grati per questo riconoscimento della Chiesa. Attendiamo con fiducia ed entusiasmo di conoscere la data del giorno della beatificazione”. Così l’arcivescovo di Bologna, il card. Matteo Maria Zuppi, commenta la notizia che Papa Francesco nella giornata di ieri ha autorizzato la Congregazione per le Cause dei santi a promulgare il decreto che riconosce il miracolo avvenuto per intercessione del venerabile bolognese.
“Vogliamo vivere questa occasione – prosegue il card. Zuppi – per approfondire la sua testimonianza, che ha fatto bene a tante persone”. “Padre Marella, cristiano e prete, non accettava fatalisticamente la povertà che, allora come oggi, condanna tante persone ma con fermezza, determinazione, intelligenza, progettualità cercava e offriva delle risposte”, sottolinea l’arcivescovo di Bologna: “Lo invochiamo fin d’ora come orientamento per tanti naufraghi della vita, che la sua testimonianza accende di speranza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa