Giornali Fisc: compie 15 anni la rivista in lingua italiana in Lussemburgo e Francia, “PassaParolaMagazine”

“5.400 giorni con voi”. Questo il titolo dato all’ultimo numero della rivista in lingua italiana in Lussemburgo e Francia, “PassaParolaMagazine”, in occasione di un compleanno importante: i quindici anni di vita. La rivista, fondata nel 2004, oggi aderisce anche alla Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc) e realizza, dal 2008, il format radiofonico VoicesbyPassaParola, in onda sulle frequenze nazionali di Radio Ara.
“Non l’avremmo di certo mai immaginato. Sognato, quello sì. Sperato, pure. Immaginato: mai! In quel lontano autunno del 2004, quando ci siamo trovati fra le mani il numero zero di PassaParola Magazine, mai avremmo immaginato di poter raggiungere quota 15 anni”, scrivono le due fondatrice Paola Cairo e Maria Grazia Galati, nell’editoriale che apre il giornale: “La chiamiamo ‘tappa’, certo, non traguardo. Perché dalle ‘tappe’ si riparte con due punti a favore: il grande bagaglio di esperienze, soddisfazioni, fatiche, delusioni, successi, incontri, progressi (e ci fermiamo qui) e la grande voglia di non fermarci, fare meglio, con entusiasmo, ottimismo e coraggio”, aggiungendo anche, al coraggio, “un pizzico di follia”. Oggi alla Fisc (che sta celebrando a Roma la sua XIX assemblea elettiva) aderiscono sette periodici di lingua italiana all’estero di ispirazione cattolica: sono “presidi di libertà” a servizio dell’Italia che vive all’estero, dice il rappresentante della delegazione esteri nella Fisc, Raffaele Iaria, “giornali che raccontano la vita di tanti italiani che per varie ragioni risiedono fuori dai nostri confini nazionali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia