Giornalismo: direttivo Ucsi Veneto incontra mons. Moraglia. Il patriarca, “tenere sempre presenti i giovani”

Una rappresentanza del nuovo direttivo Ucsi Veneto, composta da Mimmo Vita (presidente), Stefano Filippi (vicepresidente), Sabina Fadel (segretario) e Gianantonio Schiaffino (presidente provinciale Venezia) ha incontrato oggi il patriarca di Venezia, e presidente della Conferenza episcopale del Triveneto, Francesco Moraglia. “L’incontro, che ha avuto luogo nel palazzo patriarcale a San Marco, si è svolto – riferisce una nota – in un clima informale e costruttivo”. “Moltissimi i temi affrontati: dal ruolo dell’Ucsi come associazione che raggruppa i giornalisti cattolici italiani al tema della formazione, dalla situazione attuale del giornalismo italiano alle prospettive future per un settore che più di altri è stato chiamato in anni recenti a veloci e profonde trasformazioni, dall’importanza della piccola e media editoria alle sue non rare difficoltà”. Il presidente Mimmo Vita “ha ripercorso brevemente la storia e la vocazione dell’Ucsi, ricordando come in particolare l’Ucsi Veneto abbia rappresentato per l’associazione un notevole punto di forza in anni passati. Vita ha anche delineato gli impegni futuri, che vedranno il nuovo direttivo in prima linea almeno fino al prossimo aprile, quando si volgerà il prossimo congresso nazionale Ucsi”.
Il patriarca, sottolineando l’importanza strategica dei media nella formazione dell’opinione pubblica, da parte sua ha auspicato un costante e rinnovato impegno a far sì che la professione giornalistica sia sempre più al servizio della verità mantenendo saldi quei principi deontologici cui essa da sempre è chiamata. “Vi raccomando di tenere sempre presenti anche nella vostra opera formativa i giovani – ha ricordato Moraglia –, le cui alte idealità spesso si scontrano con un mondo editoriale difficile, dove riuscire a vivere di questo lavoro è sempre più arduo se non impossibile”. L’incontro si è concluso rimandando ai futuri incontri con gli uffici diocesani per le comunicazioni sociali e auspicando una più fattiva collaborazione con i giornali diocesani, realtà centrali nel panorama editoriale cattolico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori