Opera romana pellegrinaggi: Loreto, dal 1° ottobre il coordinamento nazionale con il card. De Donatis

Tre giorni di lavoro sul tema “L’esperienza Orp a servizio delle realtà ecclesiali”. Prenderà il via lunedì 1° ottobre, per concludersi mercoledì 3, il coordinamento nazionale dell’Opera romana pellegrinaggi (Orp), nel Santuario della Casa di Loreto. L’appuntamento annuale riunisce tutti coloro che collaborano a vario titolo con l’Orp nella promozione dei pellegrinaggi e sarà l’occasione per conoscere in anteprima il catalogo dei pellegrinaggi 2019 nella versione dedicata alle parrocchie, alle diocesi e alle realtà ecclesiali. Tra le novità, una maggiore attenzione alle famiglie e ai giovani, anche in vista del contemporaneo Sinodo dei vescovi. Il primo intervento, subito dopo le lodi delle 9, sarà quello di mons. Remo Chiavarini, amministratore delegato dell’Orp. Seguiranno le riflessioni di mons. Paolo Selvadagi, vescovo ausiliare della diocesi di Roma, su “L’esperienza del pellegrinaggio nella vita di fede dei giovani”. Quindi la tavola rotonda, coordinata da don Gionatan De Marco, direttore dell’Ufficio per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei, padre Carlos Manuel Pedrosa Cabecinhas, rettore del Santuario di Fatima, padre Andrè Cabes, rettore del santuario di Lourdes, e padre Rifat Bader, parroco del Sacro Cuore di Gesù a Naour (Giordania). Il pomeriggio proseguirà con due relazioni di mons. Fabio Dal Cin, arcivescovo prelato di Loreto, su “Carisma e peculiarità del Santuario della Santa Casa di Loreto” e di monsignor Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico del Patriarcato di Gerusalemme dei Latini, su “In cammino sui passi e nei luoghi di Gesù. I giovani in Terra Santa”. Conclude la prima giornata la messa presieduta dal cardinale vicario per la diocesi di Roma Angelo De Donatis. Il giorno successivo saranno protagonisti i sacerdoti del Centro pastorale dell’Orp. Parleranno infatti, oltre a mons. Chiavarini, don Giovanni Biallo, don Savino Lombardi e don Giorgio Picu. Alle 18 il Rosario guidato da padre Franco Carollo, rettore del Santuario della Santa Casa. I lavori del Coordinamento si concluderanno mercoledì 3, con le ultime riflessioni di mons. Chiavarini e i lavori di gruppo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo