Assemblea Onu: mons. Gallagher (Santa Sede), “governance migrazioni necessita di un’adeguata risposta internazionale”

“La governance delle migrazioni necessita di un’adeguata risposta internazionale che comprenda approcci a breve, medio e lungo termine che tengano presente sia il diritto alla migrazione che quello sovrano degli Stati di proteggere i loro confini e di stabilire politiche migratorie, sempre nel pieno rispetto dei diritti umani dei migranti, indipendentemente dal loro stato di migrazione”. Lo ha detto mons. Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati, Capo Delegazione della Santa Sede, nel suo intervento ieri a New York, alla 73ª Sessione dell’Assemblea generale della Nazioni Unite sul tema “Road to Marrakech”. Il rappresentante vaticano, riferendosi al Global Compact per le migrazioni, ha affermato che “anche se non tutti le raccomandazioni delle delegazioni, comprese quelle suggerite dalla Santa Sede, sono state incluse”, esso rappresenta “in assoluto il primo quadro completo sulla migrazione internazionale. Servirà come punto di riferimento per le buone pratiche e la cooperazione internazionale nella gestione globale della migrazione”. A trarne beneficio saranno “i governi, le ong, comprese le organizzazioni religiose” che potranno così gestire “la migrazione in modo più sicuro, ordinato e regolare”. Il Global Compact per le migrazioni aiuterà tutti – Stati, società civile o chiunque di noi – a essere consapevole delle sfide che le persone in movimento devono affrontare affinché possano incontrare le nostre responsabilità nei loro confronti, in particolare di coloro che hanno maggiore bisogno di solidarietà”. Responsabilità che Papa Francesco ha racchiuso in quattro verbi, “accogliere, proteggere, promuovere e integrare”. “Road to Marrakech”, ha concluso mons. Gallagher, “è un viaggio condiviso di solidarietà, misericordia, prudenza, responsabilità e rispetto, buono sia per i singoli paesi sia per chi è in movimento”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo