Pax Christi: il Premio per la pace 2018 a “No Boundaries Coalition”

Il 30° Premio per la pace di Pax Christi International 2018 è stato assegnato a “No Boundaries Coalition”, organizzazione che nel territorio di Baltimore, Maryland (Usa), lavora per “decostruire i confini e ricostruire comunità”. “È un onore che il lavoro di ‘No Boundaries’ sia riconosciuto dal mondo come un continuo faro di speranza in una città travolta dalle difficoltà”, ha detto un responsabile dell’associazione, Ray Kelly, osservando che gli obiettivi di “No Boundaries” sono ispirati dal magistero e dalle tradizioni cattoliche. Nata nel 2010, la “No Boundaries Coalition” è stata costituita per coinvolgere gli abitanti su iniziative legate alla convivenza e alla parità tra zone etnicamente e socialmente separate della città. Tra le attenzioni, l’istruzione, l’accesso al cibo sano e la sicurezza pubblica: dopo il caso di Freddie Gray nel 2015, giovane afroamericano morto mentre era in custodia presso una stazione di polizia, “No Boundaries” ha intrapreso diverse iniziative tra cui la creazione di una “Commissione della comunità di Baltimora occidentale sulla cattiva condotta della polizia”. Il conferimento del Premio per la pace avverrà domani, 15 settembre, presso la storica basilica di Baltimora. Presenti i responsabili del movimento internazionale Pax Christi, a partire dal vescovo Kevin Dowling (Rustenburg, Sud Africa) e Marie Dennis, co-presidenti di Pax Christi International.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo