This content is available in English

Paesi Bassi: i vescovi invitano a preghiera speciale “per le vittime di abusi sessuali” e “a fare di tutto per vigilare e prevenirli”

I vescovi dei Paesi Bassi chiedono a tutte le parrocchie di “pregare con un’intercessione speciale nelle celebrazioni domenicali del 15 e 16 settembre per le vittime di abusi sessuali e anche a fare di tutto per vigilare e prevenirli”. Lo rende noto un comunicato pubblicato sul sito della Conferenza episcopale e che fa riferimento alle indagini pubblicate in questo periodo “in varie parti del mondo” sugli abusi compiuti all’interno della Chiesa e “sulla non adeguata risposta da parte dei responsabili ecclesiastici”. Il comunicato parla di “dolore e vergogna” nei vescovi e di “sofferenza inguaribile” in singoli credenti. I vescovi, che pochi giorni fa avevano già pubblicato una nota in risposta alla lettera di Papa Francesco del 20 agosto, invitano a “fare ogni sforzo” per trasformare “il dolore e lo scoraggiamento che si sentono nella Chiesa in questo momento” in aiuto “alle vittime di abusi sessuali che li aiuti a guarire” e a “continuare a prestare attenzione alla prevenzione degli abusi sessuali, in modo che tutti, compresi i bambini e i giovani, possano sentirsi sicuri nella Chiesa”. “Ciò non è possibile”, continua la nota “senza il respiro della preghiera e la celebrazione dei sacramenti”. Insieme al testo della preghiera suggerita, il comunicato ribadisce che la Chiesa olandese ha messo in campo misure per “riconoscere, riparare e assistere” le vittime di abusi e un codice di condotta che la rendono “un luogo sicuro per bambini e giovani”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo