#PerMilleStrade: don Marelli (Lombardia), camminare sapendo di non essere soli

“L’esperienza del pellegrinaggio va oltre quello che si vede, perché i ragazzi sono consapevoli che ci sono tantissimi altri coetanei che, in altri luoghi, stanno facendo un cammino”. A sottolinearlo è don Samuele Marelli, incaricato della pastorale giovanile della Lombardia, per il quale l’iniziativa “Per mille strade” ha consentito di “vedere, ascoltare, vivere la fraternità”. “Ogni diocesi ha proposto un itinerario all’interno della regione o fuori. Gli oltre 2000 giovani lombardi quindi sono in cammino su vie diverse, ma tutti si stanno facendo aiutare dai territori, dalle tracce della storia o dei santi, ascoltando testimonianze di vita vissuta e sperimentando la fraternità”, spiega don Marelli ricordando che “un gruppo ha scelto di visitare le zone terremotate del Centro Italia”. “Si fa fatica, il caldo si fa sentire, ma – evidenzia il sacerdote – continua a crescere anche l’attesa per l’incontro con il Papa a Roma, un luogo significativo per la cristianità”. Un appuntamento, conclude, “per i quale i ragazzi, dopo aver camminato, si sentono ben preparati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa