This content is available in English

Ue-Giappone: siglati accordi di partenariato. “Potente messaggio per promuovere commercio libero, equo e basato su regole”

(Bruxelles) “Un passo storico” è stato compiuto oggi in Giappone con la firma ufficiale dell’Accordo di partenariato economico Ue-Giappone (Ape) e dell’Accordo di partenariato strategico Ue-Giappone (Zps) al termine del venticinquesimo vertice Ue-Giappone tenutosi a Tokyo. A sottoscriverli Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo, Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, e Shinzō Abe, primo ministro del Giappone. “Estremamente ambizioso” il programma di rapporti tra “due delle più grandi economie mondiali”, che è al contempo “un potente messaggio per promuovere un commercio libero, equo e basato su regole” anziché il protezionismo, e “mostrare al mondo la ferma volontà politica dell’Ue e del Giappone di conservare il vessillo del libero scambio sventolare alto”, si legge in una dichiarazione congiunta pubblicata dopo la firma. Gli accordi produrranno “crescita economica sostenibile e inclusiva”, incentivando al contempo l’occupazione. Nella dichiarazione si ribadisce anche il “ruolo cruciale del sistema commerciale multilaterale regolamentato che ha al centro il Wto e la sua battaglia contro il protezionismo”: Ue e Giappone si “impegnano a modernizzarlo” per “migliorarne l’efficienza e il ruolo”. Risoluto anche l’impegno congiunto per implementare gli accordi di Parigi, come “comuni” sono gli interessi e le preoccupazioni su questioni di politica estera: Iran, Corea del Nord Ucraina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia