Ue-Cina: firmato accordo di collaborazione su “cambiamenti climatici ed energia pulita”. Da Tusk appello a Putin e Trump, cerchiamo “soluzioni comuni basate su regole eque”

(Bruxelles) “Una riunione fruttuosa” è stato il 20° summit Ue-Cina, a cui hanno partecipato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk e il presidente della Commissione Jean-Claude Junker e in cui si è “concordato di sviluppare ulteriormente il partenariato strategico Ue-Cina”, che compie 5 anni. È una dichiarazione dello stesso Tusk a sintetizzare i temi del confronto e a definire Ue e Cina concordi nel “ribadire il sostegno per la risoluzione pacifica della questione nucleare nordcoreana attraverso mezzi diplomatici e per una completa denuclearizzazione della penisola coreana; uniti anche “nel nostro impegno per la continua, piena ed efficace attuazione dell’accordo nucleare iraniano”. “Persistono differenze”, invece sui diritti umani e “non è sempre facile trovare un accordo”, anche se è stato concordato di “intensificare gli scambi in seguito al recente dialogo sui diritti umani”. “Nello stesso giorno in cui l’Europa incontra la Cina a Pechino, il presidente americano Trump e il presidente russo Putin si parleranno a Helsinki”, ha poi richiamato Tusk. “Siamo tutti consapevoli del fatto che l’architettura del mondo sta cambiando sotto i nostri occhi. Ed è nostra responsabilità comune fare che sia un cambiamento per il meglio”. Tusk ha invitato a ricordare, “qui a Pechino, e là, ad Helsinki, che il mondo che per decenni abbiamo costruito, a volte con contrasti, ha portato la pace per l’Europa, lo sviluppo della Cina e la fine della Guerra fredda”. È quindi “dovere comune” “non distruggere questo ordine, ma migliorarlo”. Tusk ha quindi chiesto ai presidenti di Cina, America e Russia di “avviare congiuntamente il processo di riforma dell’Organizzazione mondiale del commercio” per “prevenire conflitti e caos”, evitando il “gioco duro” delle guerre tariffarie e dei conflitti e cercando invece “soluzioni comuni basate su regole eque”. Nel corso del summit è stata firmata dai leader Ue e dal premier cinese Li Keqiang una “dichiarazione congiunta” sui temi che compongono la partnership e su una serie di punti legati ai “cambiamenti climatici ed energia pulita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo