Camerun: video shock di esecuzioni sommarie, accuse all’esercito. Nel filmato vittime accusate di appartenere a Boko Haram

(DIRE-SIR) – Sdegno social, smentite dell’esercito e nuove accuse in Camerun a seguito della diffusione di un video nel quale si vedono uomini in uniforme aprire il fuoco su donne e bambini. Il filmato sarebbe stato girato nel nord del Paese, in una regione dove opera il gruppo islamista Boko Haram.
Nel video le vittime sono prima bendate e poi colpite a morte. Una di loro avrebbe un bambino con sé, portato sulla schiena. Udibili le parole degli uomini armati, che accusano le prigioniere di appartenere a Boko Haram.
Secondo fonti citate dalla stampa locale, il video sarebbe stato girato nell’area di Mayo Tsanaga, non lontano da una base dell’esercito del Camerun. (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa