Ambiente: siglato a Reggello accordo Carabinieri/Coldiretti per agroalimentare

Firmato un accordo fra l’Arma dei Carabinieri e Coldiretti per lottare contro contraffazione e frodi alimentari e promuovere la tracciabilità dei prodotti enogastronomici e di artigianato, le attività di ricerca in campo agricolo e l’educazione ambientale. Questa mattina, presso l’Abbazia di Vallombrosa a Reggello in provincia di Firenze, in occasione delle celebrazioni in onore del patrono dei forestali italiani San Giovanni Gualberto, il generale Antonio Ricciardi, comandante delle Unità forestali ambientali e agroalimentari carabinieri, e il presidente nazionale di Coldiretti Roberto Moncalvo hanno sottoscritto un protocollo d’intesa teso a rafforzare la cooperazione tra le due organizzazioni. Obiettivo tutelare, nell’ambito delle specifiche competenze, la sicurezza dei consumatori e il patrimonio agroalimentare e ambientale nazionale. La collaborazione sarà incentrata su iniziative per la tracciabilità dei prodotti enogastronomici e di artigianato e per la lotta alla contraffazione, sulla promozione di attività di ricerca e approfondimento per l’efficienza biologica delle coltivazioni e su iniziative di educazione e diffusione della cultura ambientale. Prima della firma del protocollo, la giornata si è aperta con la solenne celebrazione eucaristica nella Basilica di Vallombrosa, presieduta dal padre abate generale della Congregazione vallombrosana, e con l’accensione della “Lampada votiva forestale”, a cui hanno presenziato il ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, e il comandante generale dell’Arma dei carabinieri Giovanni Nistri. Al termine della celebrazione sono state consegnate delle borse di studio da parte della fondazione San Giovanni Gualberto a bambini orfani dei Forestali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa