Pensioni: Di Maio (vicepremier), “urgente uscita più equa, al lavoro su quota 100”

(DIRE-SIR) – “È necessario e urgente creare nuovi canali di uscita più equi, superando la riforma Fornero”. Così il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, in audizione delle commissioni Lavoro e Attività produttive del Senato, fa il punto sul capitolo pensioni. “Penso chi ha maturato i 41 anni” debba poter “usufruire di una finestra senza dover attendere l’attuale requisito anagrafico”, aggiunge, osservando che il governo è “al lavoro su quota 100: non ci riferiamo a tutte le combinazioni, bisogna valutare le più convenienti e dobbiamo stimare con certezza impatto e costi per il sistema” e “dare una risposta al più presto”. L’esecutivo pensa poi ad interventi finalizzati a dare risposte alle “interruzioni di lavoro delle donne”, chiude Di Maio. (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia