Giornata di preghiera a Bari: Mor Aphrem II (Siria), “iniziativa spiritualmente ispirata, un forte segno per i cristiani in Medio Oriente”

“Una iniziativa spiritualmente ispirata ma è anche un forte segno per i cristiani in Medio Oriente perché sentano che le Chiese nel mondo sono con loro”. Così Sua Santità Mor Ignatius Aphrem II, patriarca della Chiesa siro-ortodossa, ha definito la Giornata di preghiera e riflessione sulla situazione in Medio Oriente indetta da Papa Francesco per il 7 luglio a Bari e proposta ai Capi di Chiese e Comunità cristiane di quella regione. Parlando ai giornalisti italiani a Novi Sad dove è in corso l’Assemblea generale della Kek, il Patriarca Aphrem II ha detto: “Papa Francesco è una delle persone che vive per noi. In molte occasioni ho detto che Sua Santità prega per la Siria e per il Medio Oriente. Ha la Siria e il Medio Oriente nel suo cuore”. Ed ha aggiunto: “Per molte ragioni noi sentiamo di essere stati abbandonati dalla comunità internazionale. Quindi sì, sono molto felice di questa iniziativa e mi sto organizzando per essere presente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori