Carcere: Frosinone, la Segreteria per la Comunicazione dona un nuovo campo di calcio alla casa di reclusione di Paliano

Sono cominciati oggi i lavori per la realizzazione del nuovo campo di calcio nella Casa di reclusione di Paliano. La struttura, che ospita soltanto collaboratori di giustizia, è stata donata dalla Segreteria per la Comunicazione (SpC) agli ospiti, dopo averne valutato l’importanza con la direttrice dell’istituto Nadia Cersosimo. A finanziare la realizzazione dell’opera, attraverso la SpC, è l’imprenditore Walter Iacaccia. “Sono un grande appassionato di calcio e ho voluto contribuire alla realizzazione del campo perché queste persone, dopo i loro errori di cui scontano la pena, hanno diritto a ricominciare una nuova vita. E lo sport è molto importante nell’ottica di un reinserimento sociale”. Nei giorni scorsi sono stati depositati i materiali assieme alle divise calcistiche e ai palloni, donati. “Il primo e più pressante desiderio dei nostri ospiti è semplicemente quello di essere trattati come persone e non come numeri o cose. La visita del Santo Padre ha cambiato in questo senso la visione stessa del carcere per i detenuti e ha donato loro speranza. La realizzazione del nuovo campo è l’ennesima dimostrazione della vicinanza di Papa Francesco agli ultimi”, afferma la direttrice che segnala l’importanza di “guardare con occhi diversi al di là delle sbarre e superare le barriere granitiche dell’indifferenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori