Eurobarometro: sondaggio a un anno da elezioni europee. Cittadini comunitari ottimisti su futuro Ue, italiani e francesi contrari

(Strasburgo) Il nuovo sondaggio Eurobarometro registra tra i cittadini europei ottimismo rispetto alle prospettive economiche, ma soprattutto colpisce il “sostegno all’Unione economica e monetaria e all’euro” che “rimane a un livello record: nella zona euro i tre quarti dei rispondenti (74%) sono a favore della moneta unica dell’Ue”. In aumento, sempre stando a Eurobarometro, anche la fiducia nell’Ue: “è al 42% (+1%) e si attesta al livello più alto dall’autunno 2010”. In 15 Stati membri la maggioranza degli intervistati ha fiducia nell’Ue. I livelli più elevati si registrano in Lituania (66%), Portogallo e Danimarca (entrambi 57%), e Lussemburgo e Bulgaria (entrambi 56%). Rispetto all’autunno 2017, la fiducia nell’Ue ha guadagnato terreno in 19 Paesi, in particolare in Portogallo (57%, +6 punti percentuali) e Slovenia (44%, +6), mentre è diminuita in sei Paesi, in particolare in Belgio (47%, -6), Ungheria (44%, -5) e Slovacchia (44%, -4). “Il 40%”, dunque meno della metà, “degli europei ha un’immagine positiva dell’Ue (il 37% neutra e il 21% negativa). L’immagine è positiva in 15 Stati membri, con le percentuali più elevate in Irlanda (64%), Bulgaria e Portogallo (entrambi 56%) e Lussemburgo (54%)”. Comunque la fiducia nell’Ue rimane più alta della fiducia nei governi o nei parlamenti nazionali.
Inoltre “la maggioranza dei cittadini europei si dichiara ottimista in merito al futuro dell’Unione (58%, +1)”. L’ottimismo prevale in tutti gli Stati membri, eccetto due: la Grecia e il Regno Unito. Le percentuali più elevate di ottimisti si registrano in Irlanda (84%), Portogallo (71%), Lussemburgo (71%), e Malta, Lituania e Danimarca (70% in tutti e tre i Paesi). I valori meno elevati sono quelli di Francia (48%), e Cipro e Italia (entrambi 54%).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo